• LA STORIA

    Il disagio esistenziale della terza età è notevole e per altro non interamente conosciuto.
    I bisognosi del territorio vibonese negli ultimi decenni del novecento trovavano accoglienza presso ospizi derivanti dalla meritoria azione delle "Opere Pie". Negli anni 90 il Prof. Vito Rosano ideò per poi realizzare una struttura d'accoglienza per le persone anziane, in Dasà intitolandola a Pietro Rosano che dal 1908, con abnegazione, ha servito con la sua qualificata professione di medico, quel territorio.
    L'idea fondante è stata quella di realizzare una struttura di assistenza ove il tutto si svolgesse attorno al pilastro fondamentale del rispetto della dignità umana.
    Stanze di degenza ad uno e a due posti letto presentano efficienza e stile elevati. la cura della persona viene realizzata con " Dolce rigore" da un personale di assistenza di pregevole qualità. il cibo, realizzato da due cuoche, segna da un lato l'osservanza dietologica correlata alle singole malattie e dall'altra da un recepimento dei desideri espressi. La struttura è accreditata dalla Regione Calabria quale "Casa di Riposo". Essa ha, però, un valore aggiunto nella attività professionale che il Prof Vito Rosano svolge per i ricoverati senza onorari aggiuntivi. E' realmente edificante che la voce degli utenti e dei loro familiari sia espressiva di continue lodi.